La prima edizione è arrivata nel 2016, iPhone SE è piaciuto subito perché manteneva una scheda tecnica da top di gamma nascosta sotto una scocca compatta, quasi in stile vintage. Apprezzato soprattutto dal pubblico femminile, date le dimensioni contenute, sono in parecchi gli utenti che aspettano la seconda edizione del melafonino. Il video concept pubblicato in rete mette insieme il design della prima edizione con il più recente iPhone XR: il risultato è un interessante mix.

iPhone SE 2 2019, il video concept

L’autore della clip, Gunho Lee, ha immaginato il melafonino compatto con linee estetiche simili al passato: tratti sempre squadrati, ma un po’ più dolci rispetto alla prima edizione, una fotocamera singola posteriore (piuttosto sporgente) e dimensioni contenute. La novità sarebbe sul frontale: il display ospiterebbe un notch piuttosto ampio, che probabilmente potrebbe servire per implementare a bordo di iPhone SE 2 il sistema di riconoscimento facciale 3D “Face ID“.  Infatti, non sembra esserci traccia del pulsante Home, che notoriamente, sulle vecchie edizioni di iPhone, inglobava al suo interno anche il fingerprint reader.

Secondo il designer, il Touch ID sarebbe destinato a scomparire, ma questo andrebbe in contrasto con i primi rumor sull’argomento secondo i quali la nuova Smart Edition di iPhone avrebbe mantenuto il classico lettore d’impronte digitali, focalizzando le novità su altre feature hardware (come la fotocamera ed il processore).

Ad ogni modo, sebbene ci si aspetta che il nuovo iPhone SE 2 sia ufficiale entro l’anno, al momento leak ed indiscrezioni sono pochi. Ancora meno sono le immagini ed i render sull’argomento, dunque è presto per avere informazioni attendibili sullo smartphone compatto della mela morsicata. Non è neanche certo che, alla fine, il nuovo device rimanga nei piani di Apple!

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: BGR