Un pò come avviene in campo automobilistico con le rottamazioni, anche Apple e l’operatore americano AT&T, hanno pensato ad una strategia che mira mandare in pensione i "vecchi" (si fa per dire), iPhone 2G in cambio di vantaggiose offerte per l'acqusito della nuova versione UMTS.
Non essendo, per ovvi motivi, possibile fare un mero upgrade per come siamo abituati ad immaginarlo, visto che i cambiamenti tra le due versioni sono stati soprattutto sul hardware, AT&T, in collaborazione con Apple, ha in questi giorni pubblicato delle linee guida con cui vengono pubblicizzate delle regole con cui gli attuali possessori di iPhone 2G, potranno migrare verso la piattaforma 3G, secondo una discriminante temporale.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


In particolare chi ha acquistato il proprio iPhone 2G prima del 27 Maggio potrà ottenerne subito uno 3G , pagando un prezzo, scontato di 199 e 299 dollari, rispettivamente per la versione da 8 e 16 GB.
Chi invece l'ha acquistato dopo quella data, potrà averne la versione UMTS con uno sconto del 10% sul prezzo di listino.
Ovviamente, postilla importante, per ottenere l'upgrade, si dovrà lasciare il dispositivo attualmente in proprietà; per di più, si dovrà sottoscrivere un contratto biennale con AT&tT, per un costo mensile che passerà dagli attuali 20 dollari per la rete EDGE, a 30 dollari per il servizio UMTS.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum