iPhone 9 potrebbe essere praticamente alla fase finale della produzione. Questo significa che i piani di Apple, a riguardo del nuovo device, potrebbero non essere cambiati: l’ufficialità del melafonino economico potrebbe arrivare entro fine marzo.

iPhone 9 (SE 2) non teme il Coronavirus

I veri dubbi a riguardo del possibile ritardo nel lancio dello smartphone della mela morsicata erano, e sono, legati alle conseguenze economiche che l’epidemia di Coronavirus sta già mietendo. Sembra però che, almeno per quello che riguarda il lancio di iPhone 9 (o iPhone SE 2, ancora non è chiaro come si chiamerà il device) non ci saranno problemi, almeno secondo recenti report provenienti da fonti attendibili che lo avrebbero rivelato a DigiTimes. Infatti, la produzione dei terminali sarebbe ormai all’ultima fase.

Bisogna però porre l’accento su una questione. Se anche l’ufficialità del nuovo melafonino non dovesse subire cambiamenti rispetto ai piani iniziali, non è certo che la stessa cosa accadrà anche per quello che riguarda la commercializzazione: in questo caso, non è da escludere che possano esserci dei ritardi o – al più – una scarsa disponibilità, almeno iniziale, dei nuovi iPhone 9.

Non sappiamo come Apple abbia in mente di organizzare il lancio degli smartphone, in teoria a calendario c’è un evento per il prossimo 31 marzo, ma – sempre a causa del CoVid-19 – è possibile che questo venga spostato, cancellato oppure tenuto solo online. Il colosso di Cupertino non sarebbe né il primo né l’ultimo dei produttori che hanno cancellato i loro eventi di lancio proprio per evitare di contribuire alla diffusione del Coronavirus.

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone SE (2020): tutti i prezzi