Quali saranno le caratteristiche del nuovo super smartphone di casa Apple? Si tratterà di un potenziamento dell’attuale generazione o la casa sceglierà per il salto di numerazione svelando a sorpresa il nuovo iPhone 7? La data più accreditata per la presentazione dei nuovi prodotti, il 9 settembre, è sempre più vicina. Le notizie e le indiscrezioni trapelate fino a questo momento non sono moltissime e non sono sempre concordanti. Però, possiamo fare il punto della situazione e azzardare un profilo che delinei in linea di massima quelle che potrebbero essere alcune delle innovazioni apportate al nuovo terminale Apple, che sia 6s o 7 a questo punto poco importa. 

iPhone 7 Render
iPhone 7 Render

Per quanto riguarda il design, non ci sia aspetta cambiamenti significativi. La vera novità potrebbe essere sul tipo di alluminio utilizzato per la realizzazione della scocca, che si vocifera essere più sottile ma soprattutto più resistente di quello impiegato in iPhone 6.  Con il nuovo iPhone potrebbe esordire il processore A9, che dovrebbe assicurare buoni incrementi a livello computazionale a fronte però di un minore stress termico e di un più contenuto impatto sulle risorse della batteria. Si parla insistentemente anche dell’implementazione della nuova tecnologia Force Touch, con cui Apple renderebbe finalmente il display dei suoi terminali sensibile all’intensità della pressione esercitata. 

iPhone 7 sarà realizzato con alluminio più sottile e resistente
iPhone 7 sarà realizzato con alluminio più sottile e resistente

Ma si parla anche di una doppia fotocamera posteriore, probabilmente una 12 megapixel con capacità di filmare in 4k, che secondo alcuni favorirebbe la possibilità di riprese in 3D, ma che più probabilmente servirebbe per assicurare video e foto più dettagliate e nitide e le migliori condizioni per fotografare in modalità HDR. Tra le innovazioni papabili spicca la rimozione del pulsante Home a favore di un tasto Touch ID con riconoscimento biometrico delle impronte digitali, che tra le altre cose permetterebbe di organizzare al meglio lo spazio a disposizione dello schermo. 

Al posto del pulsante Home un Touch ID biometrico
Al posto del pulsante Home un Touch ID biometrico

Anche la rimozione della presa cuffie a favore di Bluetooth e porta Lightning è tra le potenziali innovazioni di questa presunta nuova generazione iPhone. Sul fronte display non ci sono aspettative eclatanti se non riguardo la risoluzione, che potrebbe passare, limitatamente al più grande iPhone Plus, dall’attuale Full-HD (1920×1080 pixel) a Quad-HD (2560×1440 pixel), aka 2k. Addentrandoci nella configurazione hardware, rumor danno quasi per certa l’adozione di un modem LTE prodotto da Qualcomm, modello MDM9635M, che permetterebbe di raddoppiare la banda disponibile, passando dagli attuali 150Mbps a 300Mbps. 

Un nuovo chip LTE per passare da 150 a 300Mbps
Un nuovo chip LTE per passare da 150 a 300Mbps

Pure la memoria RAM potrebbe subire, stando ad indiscrezioni, un incremento e arrivare a 2GB. Al di là delle specifiche vociferate ci sono poi quelle desiderate e richieste a gran voce dalla comunità di utenti, tra queste spicca  il supporto nativo alla ricarica wireless. Chissà, magari qualcuno ha raccolto. Potremmo andare ancora avanti ma si tratterebbe, pur sempre, di presunzioni che rischierebbero di scadere in puro desiderio. Il tempo è quasi trascorso e a breve ogni curiosità sarà soddisfatta!

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum