Una delle cose più affascinanti collegate al recente lancio del nuovo iPhone 3G, al di là della estenuante attesa caratterizzata da un’inverosimile susseguirsi di rumors e smentite, ed anche al di là dell'innegambilmente altissimo valore tecnico-commerciale di questa nuova soluzione UMTS, sta nel fatto che Apple, nel progettare questo smartphone, non abbia solo pensato alla completezza ed utilità del prodotto finito, ma abbia anche messo delle solide basi perchè esso cresca nei prossimi mesi dal punto di vista software.

Apple iPhone 3G
Apple iPhone 3G


Questo lavoro ha portato per esempio al rilascio della SDK per lo sviluppo di nuove applicazioni, ma si concretizza anche nell'aver creato una piattaforma estremamente duttile e personalizzabile secondo le scelte di marketing degli operatori per esempio.
E' questo il caso del servizio voice mail, che gli i vari carriers possono opzionalmente offrire o meno ai loro clienti finali.
Un altro aspetto altrettanto affascinante del nuovo iPhone 3G sta invece nel fatto che nonostante sia stato svelato da quasi 10 giorni, ancora adesso, e ancora in futuro, è possibile scovare nuove interessanti features rispetto alla versione 2G , quale per esempio la possibilità di vedere i video in entrambi i formati portrait o landscape, nonchè di poterli organizzare secondo playlist.
Aggiungiamo infine una notazione che riguarda l'hardware, ed il chipset in particolare; nell'iPhone 3G sappiamo esserci una soluzione Infineon, ma secondo molti, anche a seguito dell'acquisizione della chip-maker PA Semi, in futuro ci si potrebbe attendere anche iPhone con processore proprietario.