DxOMark ha da poco pubblicato la recensione della fotocamera dell’iPhone 12 Pro. Il nuovo modello offre miglioramenti marginali rispetto all’iPhone 11 Pro lanciato lo scorso anno e questo ha portato ad un miglioramento di 4 punti rispetto al modello precedente.

L’iPhone 12 Pro non raggiunge la vetta della classifica per DxOMark

Il test si è concluso facendo registrare un punteggio complessivo di 128 punti, che pone il 12 Pro al quarto posto nella classifica generale, sullo stesso livello del Mi 10 Pro di Xiaomi e cedendo di un solo punto al P40 Pro di Huawei.

Dal punto di vista hardware, tutti e tre i sensori sono in grado di scattare foto a 12 MP. L’obiettivo principale è da 26 mm con apertura F / 1.6 e stabilizzatore ottico. A ciò si aggiunge la presenza di un obiettivo ultrawide da 13 mm con apertura F / 2.4 ed un modulo teleobiettivo da 52 mm con apertura F / 2.0 ed ugualmente stabilizzatore ottico. Una delle novità di quest’anno è il sensore LiDAR che viene utilizzato per il rilevamento della profondità.

I punteggi di DxOMark per l’iPhone 12 Pro

Il 12 Pro si è comportato in modo ammirevole sotto ogni punto vista. DxOMark ha elogiato le prestazioni dell’autofocus, i colori accurati e la conservazione dei dettagli tra i punti di forza del device. I dettagli nelle riprese in interna raggiungono una buona qualità mentre l’esposizione risulta perfetta in ogni scenario.

Anche gli scatti notturni risultano davvero validi sebbene il rumore di fondo sia comunque evidente ed i dettagli tendono a perdersi. La gamma dinamica non risulta particolarmente pronunciata ed il teleobiettivo è sottoposto a sforzi maggiori man mano che viene utilizzato lo zoom. Le prestazioni della camera ultra-grandangolare sono buone, mentre dal punto di vista dei dettagli sembrerebbe essere leggermente al di sotto dei device della concorrenza.

iPhone 12 Pro

La registrazione video risulta essere un punto particolarmente importante considerati i risultati eccellenti che raggiunge ancora una volta nell’autofocus, nell’esposizione e per la precisione del colore. Anche la stabilizzazione risulta molto precisa e la conservazione dei dettagli resta invariata anche in condizioni di scarsa illuminazione. L’ampia gamma dinamica rappresenta, infine, un ulteriore punto di forza.

Fonte:GSMARENA.COM