Per l’uscita del prossimo iPhone dobbiamo aspettare ancora del tempo, tuttavia oggi arriva una indiscrezione dal sapore stuzzicante per i fan della mela morsicata.

iPhone 12: schermi OLED diversi

I tre modelli di iPhone che usciranno nel 2020 potrebbero, a quanto pare, montare degli schermi OLED, ma non con le stesse caratteristiche: la qualità dei pannelli non sarà uguale in tutti e tre le varianti dello smartphone americano. Un’altra rilevante soffiata riguarda i fornitori dei display per gli iPhone 12, che dovrebbero essere Samsung Display e LG Display. I due potenti OEM dovrebbero provvedere al rifornimento dei display OLED per gli iPhone 12: pare che Apple abbia chiesto a Samsung pannelli OLED da 5,4″ e 6,7″, mentre per il modello da 6,1″ di fascia “bassa” le forniture sono state chieste sia a Samsung che a LG.

Sappiamo inoltre che i display prodotti da Samsung avranno uno spessore ridotto, grazie all’utilizzo della Samsung Y-Octa, tecnologia che permette di integrare nel display l’interfaccia touch.

Ma cosa sappiamo sino ad ora del successore di iPhone 11? Molto, a quanto pare, dato che i rumor sgorgano come un torrente in piena. Uno degli ultimi, ad esempio, riguarda un aspetto fondamentale per i dispositivi mobili, vale a dire il “peso” della RAM. Apple potrebbe far calzare ai suoi prossimi iPhone cifre di RAM diverse, a seconda delle versioni. In buona sostanza, il modello standard di iPhone 12 potrebbe montare 4 GB di memoria volatile, mentre potrebbero essere ben 6 i GB di RAM incastonati sotto il cofano delle varianti iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max.
Per fare congetture e parlare di come o non potrebbe essere il futuro melafonino abbiamo tempo: iPhone 12 non arriverà sugli scaffali prima di settembre dell’anno prossimo.

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone 11: tutti i prezzi

Fonte:9to5mac