Nel trimestre da marzo a maggio 2015, i re degli Stati Uniti rimangono ancora gli iPhone. I top di gamma firmati Apple detengono ancora il 43,5 per cento della classifica dei singoli produttori e Samsung, il miglior produttore dell’ecosistema Android, è un distante secondo con il 28,7 per cento. Non solo: la quota di Apple è cresciuta dell’1,8 per cento rispetto a febbraio 2015, laddove quella della maggior parte delle aziende che sfruttano il sistema operativo di Google è calata lievemente.

ComScore ha riportato che sono stati venduti quasi 190 milioni di smartphone nel trimestre preso come riferimento. Di questi, la maggior parte sono di Apple e Samsung, che assieme coprono oltre il 76 per cento. LG si prende il terzo posto con l’8,2 per cento mentre Motorola (4,9 per cento) e HTC (3,5 per cento) chiudono la Top 5.

Distribuzione OS negli USA
Distribuzione OS negli USA

Parlando invece di sistemi operativi, Android resta la scelta preferita, ma non di molto: con il 43,5 per cento di iOS, il 52,1 per cento di Google non è una sicurezza. A maggior ragione se si amplia il discorso introducendo il miglioramento di Apple sopracitato mentre Android è calato dello 0,7 per cento. Windows rimane ancora una scelta di nicchia, preferita solo dal 3 per cento negli Stati Uniti, per di più in calo a causa della mancanza di un top di gamma di richiamo, situazione che migliorerà soltanto in autunno con Lumia 940 e 940 XL.

Quali sono invece le applicazioni preferite? Non stupisce che tante siano di Google: YouTube, Google Play, Google Search, Google Maps, Gmail e Google+ riempiono la Top 10 guidata da Facebook, installata sul 70,2 per cento dei dispositivi esaminati (con utenti maggiorenni).