Apple ha pubblicato i dati aggiornati all’8 dicembre relativi alla distribuzione delle diverse versioni del sistema operativo mobile iOS.

Se tra settembre e ottobre la crescita di iOS 8 era stata piuttosto ridotta e pari ad appena un punto percentuale (il 5 ottobre iOS 8 era presente "solamente" sul 47% dei device Apple), nel corso del mese di novembre si è registrata un’accelerata (+4% per un totale di 3 iPhone e iPad su 5 aggiornati all’ultima release), trend confermato dai dati pubblicati recentemente dall’azienda di Cupertino, secondo cui oggi il 63% di smartphone e tablet Apple utilizza la più recente versione di iOS.

Distribuzione di iOS all'8 dicembre
Distribuzione di iOS al 5 ottobre
Distribuzione di iOS al 24 novembre
Distribuzione di iOS al 24 novembre

La crescita tra il 24 novembre e l’8 dicembre è stata pari al +3%, a dimostrazione dell'andamento positivo dell’ultimo mese.

Apple iOS 8
Distribuzione di iOS all'8 dicembre

Una delle motivazioni che spinge gli utenti ad aggiornare il sistema operativo è la compatibilità (a partire da iOS 8.1) con il servizio di pagamento digitale Apple Pay, attivo al momento solamente negli Stati Uniti ma che sta registrando un significativo successo. Nelle ultime tre settimane, infatti, altri tre importanti istituti di credito americani si sono aggiunti alla lista di partner di Apple (L&N Federal Credit Union, UW Credit Union e M&T Bank), ed oggi hanno annunciato il supporto al servizio anche la Fremont Bank ed il National Institutes of Health Federal Credit Union.

Apple Pay è attualmente compatibile con i nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus, dotati entrambi di sensore per le impronte digitali Touch ID e di connessione NFC, mentre tramite la nuova gamma di iPad dotata di Touch ID è possibile utilizzare il servizio Apple Pay solamente per gli acquisti on line e in-app.