iOS 8.3 è finalmente disponibile per tutti i dispositivi compatibili, ossia quelli che hanno potuto installare iOS 8.0 a settembre. Gli utenti che possiedono le generazioni pari o superiori a iPhone 4s, iPad 2, iPad Mini o iPod Touch 5 possono scaricare l’aggiornamento tramite le Impostazioni di sistema direttamente dal terminale.

Tra le novità maggiormente sponsorizzate da Apple le nuove emoji, le simpatiche "faccine" che possono essere aggiunte al testo. Alcune hanno anche delle sottocategorie: si potrà scegliere il colore della pelle o il tipo di famiglia (uomo-uomo, uomo-donna o donna-donna), per esempio. In generale, le emoji sono ora maggiormente più ordinate e riprendono le sembianze di iPhone, iPad e Mac.

Alcune schermate dell'interfaccia di iOS 8.3
Alcune schermate dell'interfaccia di iOS 8.3

Altre introduzioni riguardano CarPlay, che può essere ora usato tramite connettività Bluetooth senza richiedere un cavo Lightning. L'autenticazione a due fattori degli account Google è ora possibile senza un'app extra e Apple Pay, il sistema di pagamento proprietario tramite NFC, è ora compatibile anche con la rete di China UnionPay. Inoltre, è stata parzialmente modificata la tastiera estesa di iPhone 6 Plus (l'unico con uno schermo abbastanza ampio): il tasto che permetteva di inserire il grassetto ora include anche il corsivo e il sottolineato.

Sono stati inoltre aggiunti i filtri per i messaggi, così da dividere quelli ricevuti da contatti noti e da quelli sconosciuti, così come aggiornamenti generici all'app Foto, l'assistente Siri e a Passbook. Infine, è possibile, dalle impostazioni, fare in modo che le app gratuite possano essere scaricate senza che venga richiesta la password dell'Apple ID collegato.

Oltre a iOS 8.3, è disponibile la versione 7.2 del sistema operativo di Apple TV, Xcode 6.3 e l'edizione 1.2 del linguaggio di programmazione Swift.