Apple nelle ultime ore ha rilasciato l’aggiornamento alla versione di iOS 13.5.1 che fornisce importanti misure di sicurezza adottate dall’azienda di Cupertino in questa nuova release.


Uno dei problemi riscontrati da alcuni utenti nelle versioni precedenti del sistema operativo riguardava un problema di sicurezza che permetteva di eseguire alcune stringhe di codice arbitrario con i privilegi del kernel. Il problema in questione è stato riscontrato inizialmente dal gruppo unc0ver Team.
Con questo nuovo aggiornamento che migliora la sicurezza nei suoi dispositivi, Apple, ha di fatto bloccato la possibilità di fare il Jailbreak.

Jailbreak bloccato con iOS 13.5.1

Se fino alla versione precedente, la 13.5, era possibile eseguire la modifica software grazie al bug zero-day scoperto dallo sviluppatore Pwn20wnd, ora con la 13.5.1 non è più fattibile.
Grazie all’add-on unc0ver 5.0 negli iPhone ed iPad con iOS 13.5 è ancora possibile effettuare il Jailbreak, ma se avete aggiornato il firmware alla nuova versione c’è un modo per “tornare indietro”.
Apple, infatti, non ha ancora bloccato le firme del vecchio iOS 13.5, il che significa che se gli utenti hanno aggiornato il proprio iPhone o iPad alla nuova versione del sistema operativo possono decidere di tornare alla versione precedente grazie al downgrade.
Sarà possibile decidere di ritornare ad iOS 13.5 fino a che l’azienda di Cupertino non bloccherà le firme, quindi se il vostro obiettivo è fare il Jailbreak non dovete aggiornare il vostro device al nuovo 13.5.1 perchè Apple ha risolto il problema che permetteva di effettuare tale procedura di modifica software.

Fonte:The Verge