L'azienda canadese Intrinsyc ha annunciato di aver sviluppato una nuova piattaforma per PDA phone in collaborazione con Intel. Da questo lavoro tra le due società è nata una soluzione completa per PDA phone, dedicata a tutte le aziende del settore che fossero interessate nella produzione di modelli di questo tipo, ma non avessero le risorse per procedere alla ricerca ed allo sviluppo di piattaforme ex novo oppure per effettuare procedure di ricerca su di una piattaforma flessibile.


µPDA

Il prodotto messo a punto da Intrinsyc si chiama µPDA (MicroPDA), ha il tipico aspetto di un PDA ed è dedicato a tutti i mercati GSM, dato che include un modulo GSM Triband 900/1800/1900 Mhz con supporto GPRS. Intrisync inoltre assicura la piena possibilità di montare sul MicroPDA sia Smart Phone 2002, che Windows CE.NET e nel prossimo futuro Pocket PC 2002 Phone Edition ed addirittura Linux.

Il processore è ovviamente un Intel XScale PXA250 da 400 Mhz, ma la piattaforma è pensata per poter essere usata anche con processori diversi come l'Intel Strong ARM SA-1110 oppure gli Hitachi SH3 ed SH4. Il MicroPDA ha 64 MB di RAM e 32 MB di ROM, ma la memoria si può espandere grazie agli slot CF ed SD/MMC. Il display è da 640 x 480 pixels TFT da 65 mila colori touchscreen. Altre interessanti funzionalità sono il Bluetooth e l'IrDA integrati, la porta Ethernet, il microfono e le casse interne, la foto camera digitale integrata. La connessione col PC può avvenire anche tramite cavo seriale RS-232 o USB. Inoltre la stessa Intrinsyc ha annunciato che altre caratteristiche verranno aggiunte nelle prossime versioni del palmare.

La piattaforma MicroPDA verrà rilasciata entro i primi mesi del 2003 per tutte le aziende interessate, intanto Microsoft ne ha annunciato l'acquisto per la procedura di testing dei propri prodotti, proprio grazie all'estrema flessibilità della soluzione e alla possibilità di utilizzarla per progetti di ricerca.