L

a sudcoreana Samsung Electronics Co. Ltd., terzo produttore al mondo di telefoni cellulari, ha comunicato ieri, lunedì 20 febbraio, che la sua fabbrica indiana ha avviato la produzione di cellulari, permettendo così alla società di tagliare costi e tempi.
L’impianto, costato 15 milioni di dollari e realizzato alla periferia di New Delhi, produrrà un milione di pezzi all’anno per il mercato della telefonia mobile ed è previsto che aumenti la sua capacità a 20 milioni di unità annue entro il 2010.
La fabbrica, che rifornirà il mercato del Sud-Est asiatico, è la terza che la Samsung ha costruito al di fuori dei confini coreani, dopo quelle in Cina e Brasile.
La rivale coreana LG Electronics Inc. ha già un impianto in India, mentre la Nokia si sta preparando per creare un centro di manifattura nel paese.