È in corso un’indagine, da parte della commissione
dell’Unione Europea, sui prezzi delle linee telefoniche prese in affitto e sulle
modalità con cui avviene la fornitura che, a quanto pare, non sarebbero
in linea con quelle che dovrebbero essere applicate in un mercato liberalizzato.

La commissione, guidata da Romano Prodi, aprirà
entro la fine dell’anno un’altra indagine riguardo i servizi di roaming per
la telefonia mobile.