È certo che in Asia Samsung gioca in casa. Conosce il territorio, sa come sfruttarne le possibilità al meglio. Non stupisce quindi la lenta ma decisa espansione di uno dei suoi servizi su cui sta spingendo molto, Samsung Pay, nei paesi principali del sud-est asiatico.

Samsung Pay
Samsung Pay

Dopo Singapore è arrivato il turno della Malesia. Il programma di Samsung Pay in quest’ultimo paese è in fase di beta testing, come previsto: ad ottobre la società sudcoreana aveva annunciato che il sistema sarebbe stato lanciato in Malesia così come in Thailandia e in Russia (a questo punto ci aspettiamo che il periodo di test arrivi al più presto anche per gli altri due paesi).
Gli utenti malesi che vorranno usarlo dovranno registrarsi al sito Samsung, essere clienti della banca Maybank e possedere uno dei seguenti device: Galaxy S6, Galaxy S6 edge+, Galaxy S7, Galaxy S7 edge, Galaxy Note 5, Galaxy A7 (2016) e Galaxy A5 (2016).
Attualmente, il sistema (che supporta sia MST che NFC) è attivo in Corea del Sud, USA, Cina, Spagna, Australia, Singapore, Puerto Rico e Brasile.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum