Il mercato dei PDA con funzionalità telefoniche,
che differiscono dagli smart phones per avere, comunque, le caratteristiche
dei palmari come peculiarità principale, diventerà sempre più fiorente negli
anni futuri. È quanto fuoriesce da una ricerca della società specializzata eTForecasts.

Le vendite di PDA con funzioni telefoniche cresceranno
dai 200 mila esemplari del 2000, a 19 milioni di esemplari nel 2007, con un
aumento annuo dell’87.5%. I terminali di questo tipo passeranno dall’essere
900 mila nel 2001, a quasi 49 milioni nel 2007, rappresentando il 21% dei PDA
sul mercato. Negli USA la crescita sarà anch’essa consistente, con oltre 14
milioni di pezzi utilizzati, circa il 18% dei PDA.

Anche le vendite di normali palmari saliranno,
dopo un 2001 che ha fatto segnare un certo rallentamento, soprattutto negli
USA, dai 12 milioni del 2000, a 61 milioni nel 2007. I palmari nel 2007 non
saranno più quello a cui siamo abituati oggi, diverranno dei terminali multifunzione,
dotati di foto camera digitale, lettore MP3, scanner, potranno navigare su Internet,
etc.

Si calcola che la tipica configurazione hardware
di un PDA del 2007 sarà simile a quella di un attuale PC di fascia bassa. Oltretutto,
con l’arrivo del 3G, i PDA con funzioni telefoniche saranno i terminali più
adatti per usufruire dei nuovi servizi a valore aggiunto multimediali. Il mercato
di tali dispositivi inizierà a crescere a partire dal 2002 in Europa e dal 2003
in Asia e negli USA.