Poo-Chi, il cane robot creato dalla Sega Corporation
che ha conquistato il cuore dei ragazzini di mezzo mondo (solo in Giappone si
calcola ne siano stati venduti ben 12 milioni di esemplari), avrà presto
una famiglia. L’azienda produttrice ha annunciato questa settimana una nuova
linea di robot dall’aspetto umano denominata ‘BOT’, che punta a replicare il
successo ottenuto dalla versione a quattrozampe.


Il cane robot ‘Poo-Chi’

A parte ‘Y-BOT’, che può imparare nuovi
vocaboli e rispondere a tono alle domande del padrone e ‘M-BOT’, che balla a
suon di musica, il modello più interessante sarà di sicuro ‘C-BOT’,
un robot che comunica attraverso un display installato sul volto e attraverso
un telefono cellulare.

La serie ‘BOT’ è destinata ad alimentare
soprattutto in Giappone un fiorente mercato di robot-gadget, ma è comunque
decisamente meno evoluta di Aibo, il cagnolino meccanico di Sony o l’umanoide
SRD. I nuovi ‘BOT saranno commercializzati inizialmente in Giappone da Sega
Toys e dalla Tiger Electronics, una società della Hasbro nota anche per
il pupazzo ‘Furby’, a prezzi compresi fra le 50 e le 150 mila lire a seconda
delle versioni.