S

ubito dopo la scoperta dell’increscioso problema delle batterie esplosive, Samsung aveva approntato una modalità per verificare i codici IMEI dei Galaxy Note 7 venduti in Cina ed a Hong Kong.
Ora però, la società coreana estende la possibilità di verificare se il proprio Galaxy Note 7 è tra quelli che potrebbero esplodere, mettendo online un sito web rivolto a tutti i clienti, anche a quelli che risiedono al di fuori del continente asiatico.

Galaxy Note 7 (front)
Galaxy Note 7 (front)

Entrando sul sito web potremo, quindi, inserire il codice IMEI del proprio flagship e vedere se rientra nella «lista dei dispositivi interessati».
È questo l'unico modo che Samsung ritiene utile ai consumatori per rassicurarli, visto che ha smentito le voci su un suo possibile intervento da remoto per disattivare i dispositivi difettati.
Per conoscere l'IMIEI del nostro telefono possiamo effettuare una chiamata componendo *#06# o passare attraverso le Impostazioni > Info sul dispositivo > Stato e scorrere fino al tab IMEI.