Se guardiamo al modello Edition dell’Apple Watch, il prezzo di 1.469 euro con cui è commercializzato è motivato, secondo Cupertino, dal tipo di lavorazione della ceramica con cui è stato costruito, che richiede più tempo rispetto, ad esempio, all'alluminio.
Ecco perché Apple potrebbe decidere di dotare il suo prossimo melafonino, l'iPhone 8, di un'armatura in ceramica allo zircone. Il vantaggio rispetto all'alluminio è evidente: i metalli (sia l'alluminio anodizzato che l'acciaio inossidabile) sono "duttili", possono deformarsi (ricordate l'iPhone 6?).

Concept dell'iPhone 8
Concept dell'iPhone 8

Inoltre lo zirconio è più resistente ai graffi rispetto ai materiali tradizionali.
Così facendo, potremo avere, per la prima volta, smartphone che mantengono il loro aspetto originale il più a lungo possibile.
Secondo papegeek.fr, grazie all'esperienza accumulata nella costruzione dell'Apple Watch, Apple potrebbe essere in grado di abbassare i prezzi di produzione e produrre con lo stesso procedimento l'iPhone 8, che sarebbe a pieno titolo, quindi, il primo smartphone fatto di ceramica.