Alla fine si è deciso di cancellare IFA 2021, la gigantesca manifestazione dedicata all'elettronica con sede a Berlino a settembre non si terrà. La notizie è ufficiale e l'appuntamento, ormai, è al 2022. Alla base della decisione, ancora una volta, ci sarebbero ragioni legate all'emergenza sanitaria.

IFA 2021 cancellata: il COVID-19 è la causa

La speranza del vaccino non basta, evidentemente, per far si che IFA 2021 continui a essere organizzata. Anzi, gli organizzatori hanno fatto sapere, tramite comunicato stampa, che l'evento è stato ufficialmente cancellato:

La decisione è stata presa in seguito a conversazioni dettagliate con esperti di salute pubblica e più parti interessate. In definitiva, diverse metriche chiave sulla salute globale non si sono mosse rapidamente nella giusta direzione come si sperava: dalla rapida comparsa di nuove varianti COVID-19, ad esempio in Asia meridionale, alle continue incertezze sulla velocità del lancio della vaccinazione. programmi in tutto il mondo.

Questo a sua volta aggiunge incertezza per le aziende che erano impegnate o interessate a venire a Berlino, così come per i media e i visitatori – che devono tutti pianificare con largo anticipo per quanto riguarda budget, investimenti e viaggi – non solo per IFA, ma tutti eventi simili in tutto il mondo.

Un'altra considerazione è il fatto che Messe Berlin continua a sostenere la lotta contro COVID-19 convertendo parti della sua area espositiva in un centro di vaccinazione e una struttura ospedaliera di emergenza; ora è probabile che entrambi siano necessari più a lungo di quanto originariamente previsto

Insomma, per la sicurezza di tutti e per tutelare anche gli investimenti che le compagni tech fanno per presenziare a un evento gigantesco come IFA, che attira visitatori e addetti ai lavori da tutto il mondo, per quest'anno dovremo completamente rinunciare alla manifestazione. La speranza è che l'anno prossimo possa svolgersi come sempre, con la pandemia da COVID-19 vista solo come un ricordo.