Un report della società americana IDC Corporate ha esaminato lo stato attuale del mercato degli smartphone effettuando un’analisi previsionale sino al 2018.

Allo stato attuale, le spedizioni di smartphone nel 2014 raggiungeranno il valore di 1,2 miliardi di unità, in aumento del +23.1% rispetto all’anno precedente. Nel 2018 saranno invece 1,8 miliardi gli smartphone spediti, registrando un tasso annuo di crescita composto del +12.3%.

IDC

Il Research Manager di IDC Ramon Llamas afferma che la crescita avverrà in modo non omogeneo, con i Paesi occidentali pressoché stabili e quelli emergenti che rappresenteranno i mercati maggiormente attivi. “Le spedizioni di smartphone raddoppieranno da qui al 2018 in India, Indonesia e Russia, mentre la Cina conterà per circa un terzo delle spedizioni totali”, ha spiegato Llamas.

Un valore interessante da monitorare è il cosiddetto ASP – Average Selling Price, ovvero il prezzo di vendita medio, attualmente pari a 314 dollari per smartphone (-6.3% rispetto al 2013) e destinato a calare fino a 267 dollari nel 2018. Ciò è dovuto essenzialmente al maggior peso che sono destinati ad avere da qui in avanti i Paesi emergenti, in cui prevalgono gli smartphone di fascia medio bassa rispetto ai top di gamma più costosi generalmente acquistati nei Paesi occidentali.

Dal punto di vista del sistema operativo, Android sarà ancora leader indiscusso, preservando il market share dell’80.2% di cui godrà al termine del 2014. Il prezzo di vendita medio di uno smartphone Android passerà dai previsti 254 dollari di fine 2014 ai 215 dollari del 2018, al di sotto della media di 267 dollari rappresentata dall’ASP degli smartphone nel loro complesso.

IDC

iOS è destinato a calare dal 14.8% del 2014 al 13.7% nel 2018 a causa delle difficoltà registrate nei mercati dei Paesi emergenti: Apple continuerà ad essere particolarmente apprezzato nel mondo occidentale, in cui i costosi device ricevono corposi sussidi da parte dei carrier telefonici. La crescita del +20% attualmente in atto si ridurrà al +6.1%, più in linea con la concorrenza.

I device Apple spediti alla fine del 2014 saranno 184.1 milioni, mentre nel 2018 saranno 247.4 milioni.

A beneficiare degli eventuali passi falsi di Android e soprattutto di iOS sarà Windows Phone, destinato a crescere lentamente fino al 2018. Nel 2014 si raggiungeranno 43.3 milioni di unità spedite, registrando un +29.5% rispetto al 2013. Nel 2018 gli smartphone con OS mobile di Redmond spediti saranno 115.3 milioni.

Per ciò che riguarda BlackBerry, a fine anno saranno 9.7 milioni le unità di smartphone spedite, 49.6% in meno rispetto al 2013. Nel 2018 solo 4.6 milioni di unità raggiungeranno il mercato, rappresentando l’1% del market share. L’attuale volontà ad investire sugli aspetti correlati alla sicurezza da parte del CEO John Chen potrebbero costituire un elemento innovativo su cui porre le basi per il futuro.

Nel 2018 gli altri sistemi operativi aumenteranno dall’attuale 0.7% al 2.1%, con un tasso annuo di crescita composto del +31.5%.

IDC

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum