Tanto è grande il successo ottenuto in Giappone
dai servizi Internet per i cellulari realizzati dall'operatore locale NTT DoCoMo,
che si pensa di arrivare a fissare un limite alle abilitazioni di nuovi utenti,
per evitare di saturare i sistemi informatici.

NTT ha visto aumentare a vista d'occhio il numero
degli abbonati al servizio i-Mode, che consente di visitare siti Internet, di
inviare e ricevere messaggi di posta elettronica e accedere a servizi bancari.
Alla fine di marzo gli utenti sono arrivati a quota 5 milioni, superando tutte
le previsioni e le analisi di mercato.

In attesa di potenziare i propri sistemi informatici,
evitando la congestione delle infrastrutture, NTT per qualche tempo venderà
i nuovi cellulari i-Mode solo ai nuovi abbonati, lasciando gli oltre 170 mila
utenti che ogni settimana cambiano il proprio vecchio cellulare a bocca asciutta.
Un altro rimedio che verrà adottato sarà la sospensione temporanea
di tutte le campagnie pubblicitarie che reclamizzano i nuovi servizi Internet.