Blu partirà in primavera, probabilmente
a marzo. Lo ha dichiarato oggi il presidente della società di telefonia
mobile, Giancarlo Elia Valori, conversando con i giornalisti a margine del consiglio
direttivo dell’Asecap a Malta. ‘Blu – ha precisato Valori – è il quarto
gestore di telefonia mobile, ma deve essere anche qualcosa di nuovo. Voglio
vedere l’ottimizzazione delle procedure di intermodalità’.

La conferma della partenza in primavera di Blu
arriva anche dall’amministratore delegato di Autostrade, Pierluigi Ceseri, che
ha precisato che le prove tecniche sono già in corso e anche per quanto
riguarda il roaming le trattative sono aperte con tutti. Sarà possibile,
inoltre, la confluenza in Blu di altri servizi oltre alle Tlc: ‘abbiamo sempre
sostenuto – ha continuato Ceseri – che Blu nasce dalle sinergie di grosse compagnie
che forniscono servizi in rete. Non chiamateci piu’ il quarto gestore della
telefonia mobile, ma il primo gestore che utilizza la telefonia come strumento
per veicolare altri servizi’.

Valori ha proposto poi la creazione di ‘una holding
europea di gestione integrata della telefonia e della mobilità autostradale
tra le concessionarie autostradali e gli operatori delle telecomunicazioni’.
Il progetto – ha proseguito – può contare ‘sugli assets costituiti dalla
rete in fibra ottica che attraverso l’Unione costituendone un impianto di eccezionale
valore sia per i collegamenti sia per le connessioni’.