Un dipendente di Huawei ha postato su Twitter gli auguri di Capodanno facendo palesemente un errore che gli è costato caro: l’impiegato ha twittato da un telefono che non appartiene alla sua azienda, ma da un iPhone (quando si utilizza l’app per cellulare, Twitter segnala se il post proviene da Android o da iOS).

Huawei, il tweet incriminato

Il tweet è stato immediatamente cancellato, ma non prima che catturasse l’attenzione dello Youtuber da più di 7 milioni di follower, Marquee Brownlee (meglio noto come MKBHD). Per il messaggio di Capodanno postato da Huawei, l’azienda ha punito il diretto responsabile del tweet con una notifica ufficiale e con un declassamento del livello di impiego, oltre ad una riduzione dello stipendio di 5000 yuan, pari a circa 640 euro. A queste punizioni si aggiunge anche una valutazione annuale appena sufficiente del reparto responsabile del clamoroso errore e un congelamento per 12 mesi dello stipendio e di avanzamento in carriera, a partire dal 12 gennaio 2019.

Altri colossali errori scovati da Marquee Brownlee

Marquee Brownlee ha anche scovato uno scambio di tweet imbarazzante, che ha messo Apple alla berlina a livello mondiale. Il 2 novembre dell’anno appena terminato, la cantante Ariana Grande aveva inviato un tweet con l’immagine dei brani del suo ultimo disco presa da Apple Music e il colosso di Cupertino aveva subito risposto all’artista utilizzando l’account Twitter ufficiale di Apple Music: il social media manager dell’azienda aveva però twittato da un dispositivo targato Android.

Lo stesso giovanotto statunitense è stato anche responsabile del ritiro del tweet postato da Samsung Nigeria per una promozione relativa al Galaxy Note 9: il post era stato lanciato da uno smartphone iPhone.

Curiosamente, molti dipendenti delle aziende Samsung, Huawei o OnePlus sono stati spesso sorpresi ad utilizzare i melafonini, attivando le ire, non a torto, dei boss di cui sono dipendenti: che abbiano o meno i loro buoni motivi per farlo, sicuramente non è la mossa vincente.

Fonte: Gizmochina