La serie Huawei P40 ha una funzionalità della quale fino a ora non si è parlato, ma che è stata resa nota. I device possono essere utilizzati come microfoni esterni per amplificare il suono, che viene poi trasmesso a delle cuffie senza fili: le applicazioni possono essere differenti e tutte molto utili.

Un Huawei P40 come microfono amplificatore

In soldoni, il funzionamento è parecchio semplice: lo smartphone capta il suono, lo amplifica e lo invia a delle cuffie Bluetooth compatibili, che per ora sembrano essere soltanto quelle prodotte dal colosso cinese.

Le applicazioni di una funzionalità di questo tipo sono molteplici. Viene spiegato, ad esempio, che la feature potrebbe risultare molto utile come baby monitor: il device viene lasciato nella stanza con il bambino, mentre il genitore tiene gli auricolari alle orecchie. In un altro scenario, viene evidenziato come una guida turistica potrebbe raccontare ai turisti la storia di un luogo, mentre questi indossano le cuffiette.

Ci permettiamo di aggiungere, sebbene non ve ne sia menzione, un’altra applicazione molto utile: l’amplificazione del suono potrebbe tornare utile a chi ha problemi di udito, che potrebbe non perdere mai il contatto con la realtà, grazie al suo Huawei P40 e gli auricolari senza fili compatibili.

Per il momento, scavando all’interno delle impostazioni di un Huawei P40 Pro che abbiamo in redazione, non siamo stati in grado di trovare traccia della funzionalità. Non è da escludere che questa venga lanciata prima in Cina e poi a livello internazionale.