Gli smartphone medio di gamma di Huawei sono fra i più apprezzati, soprattutto i “piccoli” delle linee flagship P e Mate. Solo ieri sono trapelate un po’ di informazioni sul futuro P30 Lite e oggi si scopre che Huawei ha registrato presso l’EUIPO (European Intellectual Property Office) due nuovi nomi commerciali di prodotti in Europa. Mate Mini e Mate Smart potrebbero ampliare la già numerosa famiglia di modelli della gamma?

Mate Mini e Mate Smart possono essere molte cose

Chiaramente, istintivamente i nomi vengono collegati agli smartphone ed è probabile – molto probabile – che alla fine sarà così. Sempre che Huawei non abbia eseguito la registrazione solo in via precauzionale e non perché nei piani immediatamente futuri ci sono i nuovi device.

Ad ogni modo, i nomi depositati possono essere riferiti – in linea teorica – ad una serie di prodotti: smartphone, dispositivi per registrare, smartwatch, hardware, caricabatterie, software per PC, wearable, software di chat robot o software di gioco VR.

Naturalmente, la pratica di tenere aperta la possibilità di utilizzare in modo esclusivo i nomi depositati in diversi ambiti è molto diffusa fra i produttori di smartphone. In effetti è difficile che Mate Mini e Mate Smart possano essere dei software o dei caricabatterie.

Purtroppo, oltre al documento trapelato non ci sono altre informazioni a riguardo. Per ora è possibile solo fare delle ipotesi e la più probabile sembra quella relativa all’ampliamento della lineup di smartphone Mate. Del resto, Smart è un termine già ampiamente utilizzando da Huawei per alcuni dei suoi device, come P Smart 2019.

Ad ogni modo, è molto difficile che al Mobile World Congress il colosso cinese presenti nessuno dei due prodotti per i quali ha registrato il nome. Se qualcosa bollisse in pentola, certamente sarebbe ufficiale dopo la seconda metà dell’anno.

Fonte: Gizchina