Con le sanzioni statunitensi che limitano seriamente le attività di Huawei legate al mondo della telefonia mobile a causa della massiccia carenza di chip, la società pare che stia cercando alternative innovative per superare questa criticità; adesso sappiamo che la compagnia è pronta a rilasciare la serie P50 nell’aprile 2021. I modelli sono dovrebbe arrivare in quantità limitate e il motivo potrebbe essere proprio correlato al blocco dei chip da parte del governo USA.

Huawei MatePad Pro 2 5G è prossimo al debutto

La parte interessante del prossimo lancio è il rilascio segnalato del tablet Huawei MatePad Pro 2 5G. Il dispositivo in questione dovrebbe essere il modello di punta del colosso cinese, capace di offrire funzionalità all’avanguardia e caratteristiche di pregio. Alimentato dal chipset di fascia alta Kirin 9000, la tavoletta funzionerebbe sul sistema operativo PadOS, sviluppato sulla falsariga di HarmonyOS.

I rapporti dicono che due versioni del tablet 5G saranno disponibili al momento del lancio: una con un display Hua Xing da 12,2 pollici e un secondo modello con un display Samsung da 12,6 pollici. Le due iterazioni avranno una frequenza di aggiornamento di 120Hz, insieme a una batteria che dovrebbe essere più potente dei precedenti smartphone rilasciati da Huawei.

Fonti interne affermano che nel tentativo di superare le debilitanti restrizioni statunitensi, Huawei utilizzerà una versione più leggera del chipset di punta Kirin 9000 (chiamato Kirin 9000E) sul P50. La principale differenza tra i due chipsets ta nella Neural Processing Unit (NPU).

Mentre la NPU del Kirin 9000 ha due grandi core, quella del Kirin 9000E ha un unico grande core. Inoltre, entrambi i chip hanno la GPU Mali-G78, ma hanno 24 core per il Kirin 9000 e 22 core per il Kirin 9000E. Non possiamo dire con certezza se il MatePad 2 5G verrà lanciato con un Kirin 9000E sotto il cofano: staremo a vedere.

Fonte:Weibo