Huawei ha appena annunciato due chip pensati per le smart TV di fascia bassa: ecco le caratteristiche.

HiSilicon, chip FHD: specifiche tecniche

Negli ultimi anni, la domanda di smart TV è risultata elevata come quella degli smartphone, soprattutto grazie agli sviluppi tecnologici e alla riduzione dei prezzi. Tuttavia, se da una parte sappiamo che le smart TV di alto livello sono dotate di funzionalità impressionanti, di contro i modelli entry-level racchiudono componenti deboli, limitandone le prestazioni.

Per “arginare i danni” e rendere le smart TV di fascia bassa più performanti, Huawei ha pensato ad una soluzione, lanciando due nuovi chipset: uno sarebbe dotato di 512 MB di memoria integrata e l’altro 1 GB di RAM; entrambi sarebbero compatibili pin-to-pin.

La buona notizia è che, essendo un processore ottimizzato, anche la variante da 512 MB di RAM potrà eseguire senza problemi l’ultima versione di Android TV 9.0:si tratta di una cosa sorprendente, dato che i chipset con memoria da 512 MB solitamente non supportano Android TV 9.0 e si fermano a Android 4.4, rilasciato nel 2013.

Le caratteristiche tecniche dei chip HiSilicon FHD non finiscono qui, in quanto la nuova piattaforma è inoltre provvista di una CPU A53 quad-core ad alte prestazioni che supporta la risoluzione 4K con decodifica a 30Hz: questa proprietà dell’immagine permette agli utenti di vedere contenuti multimediali sia in Full HD che nella risoluzione più elevata.

La società cinese ha affermato che la nuova piattaforma offre anche una migliore qualità delle immagini grazie al bilanciamento più naturale tra l’elaborazione del rumore e la nitidezza, oltre a concernere anche un sistema di temporizzazione dello schermo (TCON).

La ciliegina sulla torta è che entrambi i chip – quello da 512 MB di RAM e quello da 1 GB di RAM – condividono lo stesso codice, il che rende più semplice per il produttore TV adottarli.

Fonte:Gizmochina