“E’ tempo di aggiornare il tuo smartphone Huawei e di gioire dell’esperienza EMUI 9“. Recita così il post del produttore cinese pubblicato Twitter, citando smartphone commercializzati negli ultimi anni come Huawei Mate 10, Huawei Mate 9 (lanciato alla fine del 2016), Huawei Mate RS, Huawei Mate 20 Lite, Huawei P20, Huawei P10 (lanciato all’inizio del 2017) e Huawei Nova 3. Con il tweet, il produttore cinese festeggia anche il raggiungimento di un importante traguardo: 80 milioni di utenti, tra Huawei e la controllata Honor, con un dispositivo aggiornato ad Android Pie in tutto il mondo. Ora Huawei, con questo nuovo aggiornamento del firmware basato su Android Pie, punta a raggiungere i 100 milioni di utenti entro la fine del mese.

Upgrade ad EMUI 9: le novità

L’upgrade porta sui dispositivi Huawei diverse novità, tra le quali nuove gesture, la funzione Huawei Share che rende la stampa dei file molto più semplice, l’archivio password, la possibilità di eseguire backup su schede USB, SD o tramite una memoria di rete (NAS)e HUAWEI Phone Clone per passare rapidamente contatti, app e foto ad un altro dispositivo con EMUI 9.0.

EMUI 9.0 promette di ottimizzare le prestazioni dei device, ricorrendo all’Intelligenza Artificiale (AI). Questa ottimizzazione promette, in media, una velocità di risposta del sistema aumentata del 25,8%, una riduzione dei tempi di avvio delle applicazioni di 102 ms e una fluidità complessiva del sistema aumentata del 12,9%. Miglioramenti sono previsti anche per la fluidità di gioco, con una riduzione dei ritardi di tocco in media del 36%. Fanno ricorso all’AI anche le nuove feature per l’editing dei video.

Vale la pena ricordare che il braccio di ferro sui dazi tra USA e Cina, al quale ha fatto seguito la messa al bando di Huawei da parte delle aziende americane, potrebbe far sì che questo sia l’ultimo aggiornamento Android per molti dispositivi Huawei/Honor. In futuro si prevede che i device Huawei montino il nuovo sistema operativo Ark OS.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Huawei