Watt Laboratory, un’organizzazione facente parte del Central Research Institute di Huawei, ha presentato la prima batteria agli ioni di litio grafene-assistita. Il materiale è circa 100 volte più forte del più forte acciaio e ha grandi proprietà quando si tratta di condurre calore ed elettricità. Pertanto, il grafene fornisce uno scudo termico eccellente. Nella nuova batteria di Huawei realizzata in grafene, l'alimentatore può resistere fino a 60° C, 10° C superiore al limite attualmente esistente.

Secondo i suoi creatori dei Watt Laboratory, tale batteria dovrebbe avere una durata due volte superiore a quella di una normale batteria agli ioni di litio con la stessa capacità. Per confronto, la maggior parte delle batterie al litio degrada rapidamente dopo due o tre anni, non importa se sono utilizzate o meno. E a condizioni di alte temperature rendono il loro "invecchiamento" ancora più rapido. La batteria grafene-assistita di Huawei dovrebbe resistere a temperature di 60° C per oltre 4 anni prima di morire completamente. Nessuna parola invece su tempistiche e impiego.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum