Nuove ipotesi circolano sul futuro parco prodotti di HTC. Dopo le voci sulla possibile collaborazione della società taiwanese con Google per la produzione di 2 nuovi smartphone della famiglia Nexus, arriva ora in Rete un nuovo pettegolezzo riguardante la produzione di un nuovo device. Si tratterebbe di un tablet – formato davvero poco comune per HTC.

L’apparecchio – che porta il codice di lavorazione IV5001 – dovrebbe prendere il nome di Desire T7. Questa classificazione ci fa intendere che si tratterà probabilmente di un device di dimensioni ridotte e non proprio di primissimo livello dal punto di vista dell’hardware; sappiamo bene infatti che HTC ha sempre riservato l’appellativo “Desire” a quei prodotti di fascia medio-bassa.
Il 7 nel codice “T7” indica comunque le dimensioni dello schermo; il display infatti avrà una diagonale da 6,9 pollici con risoluzione HD (1280 x 720). Stando alle caratteristiche tecniche emerse da un primo benchmark, l’apparecchio dovrebbe montare un SoC formato da quattro core Cortex-A7 cloccati a 1,3GHz e una GPU Mali-700; completerebbero poi la dotazione interna un GB di RAM e 8 GB di memoria di massa, o meglio RAM da 0,9GB e storage da 13GB – per la precisione. Le due fotocamere (anteriore e posteriore) dovrebbero montare entrambe lo stesso sensore da 4,8 megapixel pare saranno in grado di registrare video alla risoluzione Full HD. Sul fronte della connettività non mancherebbero gli ormai classici Wi-Fi, Bluetooth, NFC e GPS.

HTC Desire T7
HTC Desire T7, primi benchmark

Come sistema operativo si parla di Android 5 Lollipop ma, visto che HTC ha già iniziato a distribuire la versione 6 dell’OS (Marshmallow) ad alcuni dei suoi device, è probabile che il Desire T7 al momento del lancio sul mercato venga già fornito con l’ultima release del robottino verde – ovviamente sormontata da una qualche versione della UI proprietaria Sense.

Di prezzo, mercati di distribuzione e data di lancio non si parla ancora. HTC non ha nemmeno confermato l’esistenza di questo dispositivo. Il Mobile World Congress 2016 però è molto vicino, per cui non ci stupirebbe vedere l’azienda usare l’evento di Barcellona come palcoscenico per svelare qualche interessante dettaglio su questo apparecchio.