Come risposta alla ridda di critiche
piovute addosso alla società di Mountain View, Jeff Hawkins, cofondatore di
Handspring, conferma che la sua società, prima o poi, smetterà di produrre semplici
PDA, per concentrarsi sul settore wireless, ma che quel momento non è stato
ancora deciso e che, per ora, la produzione di palmari non è in discussione.

I problemi erano iniziati quando
Donna Dubinsky, altra cofondatrice di Handspring, aveva affermato che nel prossimo
futuro la sua società avrebbe smesso di produrre terminali come gli attuali
Visor, per concentrarsi su terminali come il Treo. Il problema principale è
che il Treo non è dotato di porta Springboard, soluzione dedicata da Handspring
per l’espansione dei proprio palmari. Tutte le aziende che producono accessori
Springboard hanno avuto un sussulto alle parole della Dubinsky e ci ha dovuto
pensare l’altro carismatico socio a cercare di tranquillizzarli.

Per ora Handspring, quindi, non
abbandona Springboard ed in particolare gli sforzi verranno concentrati sui
Visor Neo, Pro ed Edge. Ovviamente tutti sanno che si tratta solo di una soluzione
a tempo e che prima o poi Springboard diventerà parte della storia della comunicazione,
ma per ora gli sviluppatori possono tirare un sospiro di sollievo.