GoPro prosegue nell’integrazione tra i propri prodotti e i sistemi operativi mobili e, attraverso il proprio sito Web ufficiale, annuncia il lancio di due nuove applicazioni per Android e iOS, che consentiranno l'editing e la gestione di foto e video.
Si tratta di Quik e Splice, due app derivanti dall'acquisizione da parte proprio di GoPro di due società operanti nel settore software dell'editing video, avvenuta qualche mese fa, e che le ha permesso di poter entrare in possesso degli strumenti necessari a lanciare queste due nuove applicazioni.

Entrando nel dettaglio, Quik consente di poter inserire un sottofondo musicale ai propri video e alle proprie fotografie che si va a sincronizzare automaticamente con i contenuti, che si alterneranno in base al ritmo della musica. E' possibile scegliere tra ben 28 stili di video dotati di differenti filtri e transizioni, con la possibilità di poter modificare la grafica e inserire dei testi personalizzati. Inoltre, al termine di ogni settimana, Quik realizzerà automaticamente dei video contenenti i propri filmati e le proprie fotografie realizzate durante quella settimana, una funzione simile a quella vista con Zoe nella Sense di HTC.

Splice
invece è un'applicazione che porta sui dispositivi mobili un'esperienza di editing video più professionale, con la possibilità di editare manualmente fotografie e filmati, agendo sulle transizioni, selezionando porzioni di video e aggiungendo effetti di post produzione come lo slow-motion.

La nuova app Splice di GroPro
La nuova app Splice di GroPro

Ovviamente, entrambe le applicazioni possono editare sia i video e le foto catturati direttamente dal proprio smartphone, sia le foto e i video realizzati dalle action cam GoPro, nella logica dunque di avere una sempre più profonda integrazione tra i dispositivi mobili e le action cam.
Entrambe le applicazioni sono disponibili gratuitamente al download sul Play Store per Android e sull'App Store per iOS, mentre non ci sono notizie circa l'eventuale arrivo su Windows Phone.