Nelle scorse ore, Google ha annunciato ufficialmente che intende sostenere – in modo significativo – la distribuzione dei vaccini anti CoVid-19. Secondo quanto riferito, sembra che il colosso di Mountain View fornirà 100 milioni di dollari in pubblicità.

Google in prima linea nella lotta contro il CoVid-19

Questi annunci saranno destinati alla Fondazione Centers for Disease Control (CDC), all’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e a diverse associazioni senza scopo di lucro in tutto il mondo. Inoltre, verranno investiti altri 50 milioni di dollari per fornire informazioni chiare e precise relative ai vaccini ad alcune comunità e aree del mondo.

Il gigante americano ha anche annunciato che in alcune aree, le ricerche di Google e Google Maps mostreranno lo status della vaccinazione contro il coronavirus. Il servizio è iniziato in Arizona, Louisiana, Mississippi e Texas. Inoltre, la compagnia ha comunicato che intende fornire strutture specifiche come edifici, parcheggi e spazi aperti per le cliniche di vaccinazione. Tutto questo inizierà per la prima volta negli Stati Uniti, ma si estenderà presto alle altre regioni.

Infine, BigG utilizzerà anche il suo servizio cloud per aiutare le organizzazioni sanitarie, le farmacie al dettaglio, le società di logistica e le agenzie del settore pubblico al fine di accelerare la consegna dei vaccini.

Google e Fitbit, finalmente insieme

Dopo una lunga indagine antitrust, l’azienda di Mountain View ha acquisito ufficialmente il marchio di dispositivi indossabili Fitbit per ben 2,1 miliardi di dollari lo scorso 14 gennaio. Al momento, quest’ultima ha venduto più di 120 milioni di dispositivi in ​​tutto il mondo e ha un’ampia base di utenti.

Dopo l’annuncio ufficiale della partnership, molti utenti si preoccupano della sicurezza delle loro informazioni private. Di fatto, qual è il motivo? Semplice: l’azienda americana è un’enorme società di dati, molto abile ad utilizzare i dati degli utenti per pubblicità mirate. Gli utenti temono che ricevere annunci specifici possa significare che le loro informazioni private non siano più al sicuro. Tuttavia, ci sono garanzie da entrambi i lati della divisione. Si legge:

Google continuerà a proteggere la privacy degli utenti Fitbit e ha preso una serie di impegni vincolanti con le autorità di regolamentazione globali, confermando che i dati sulla salute e il benessere degli utenti Fitbit non verranno utilizzati per gli annunci Google e questi dati saranno tenuti separati dagli altri annunci Google dati.

La promessa fa parte della precedente indagine antitrust dell’UE. BigG ha promesso che i dati di Fitbit saranno in un “magazzino” separato. Inoltre, l’Unione Europa pare che abbia imposto a Google di limitare i dispositivi indossabili intelligenti di altri marchi al fine di garantire una concorrenza leale.

Fonte:ITHome