Mentre Google si prepara a lanciare ufficialmente i suoi prossimi medio di gamma, uno dei due – nello specifico il fratello maggiore Pixel 3a XL -, è stato avvistato in uno dei negozi di Best Buy.

Pixel 3a XL fotografato in un negozio fisico

È stato interessante sino a ora osservare tutti i rumor inerenti a Pixel 3a e Pixel 3a XL, anche se sembra che Best Buy abbia fatto un passo netto in avanti in questo senso: in un punto vendita della celebre catena di negozi di prodotti di elettronica – situato nello specifico a Springfield (Ohio) – sarebbe stato avvistata una confezione del Pixel 3a XL.

Le foto del prodotto – diffuse dai colleghi di Android Police – confermano la disponibilità dello smartphone nelle colorazioni viola chiaro e nera. Inoltre, sulla scatola sono riportati anche il numero di modello G020C e alcune specifiche tecniche: il Pixel 3a XL, in particolare, avrà uno schermo da 6 pollici e 64 GB di spazio di archiviazione.

Le foto scattate nel negozio della catena Best Buy non contengono ulteriori informazioni, ma suggeriscono che i dispositivi sono già in magazzino, pronti per essere venduti la prossima settimana, vale a dire quando big G darà il via libera.

In base ai rapporti precedenti, sappiamo che il cuore pulsante di Google Pixel 3a XL dovrebbe comprendere il processore Snapdragon 670 e 4GB di RAM. Inoltre, ricordiamo che sul posteriore dei nuovo medio di gamma di Google dovrebbe essere montato un sensore fotografico da 12,2MP con stabilizzatore ottico, tecnologia Dual Pixel e molto probabilmente la modalità Foto Notturna. Riguardo altre caratteristiche, dagli ultimi render diffusi in Rete abbiamo anche visto la presenza del jack per cuffie da 3,5 mm, che sarà posizionato sul bordo superiore.

Google Pixel 3a e Google Pixel 3a XL verranno presentati ufficialmente il 7 maggio, durante l’atteso evento Google I/O 2019: solo allora sapremo come i nuovi device dell’azienda di Mountain View saranno realmente e se tutte le indiscrezioni trapelate sinora corrispondono o si avvicinano al nuovo telefono di Google.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Androidpolice