Google Pixel 3 XL potrebbe essere il primo device su cui il colosso delle ricerche ha iniziato i test della primissima versione della prossima edizione del sistema operativo del robottino verde. Il suo nome in codice sarebbe Android Q ed è Geekbench, noto portale di benchmark, a renderlo noto.

Google Pixel 3 XL: la prima alpha di Android Q è già a bordo

Android Pie è disponibile ufficialmente da qualche mese. Il roll-out è partito naturalmente dagli smartphone Pixel, ma ad oggi la sua diffusione è ancora parecchio limitata. Del resto, i report di Google sulla distribuzione di Android sono abbastanza chiari: ogni mese viene evidenziato un lentissimo avanzamento dell’installazione dell’ultima versione dell’OS. Sotto questo punto di vista, iOS non si batte: aggiornamenti puntali ed installazioni che si espandono a macchia d’olio. In particolare, la versione di iOS che più rapidamente di tutte si è diffusa è proprio l’ultima, la numero 12.

google pixel 3 xl android q

Ad ogni modo, sebbene Android Pie fatichi ad arrivare sui terminali predisposti a riceverlo, Google non può certamente rallentare lo sviluppo delle successive edizioni del sistema operativo. Stando a quanto emerso da un test di Google Pixel 3 XL pubblicato da Geekbench, la versione alpha di Android Q (probabile successore di Android P) esisterebbe già. Chiaramente, è decisamente presto per provare anche solo ad immaginare per cosa stia quella “Q”: probabilmente un dolcetto di qualche genere, ma non ce n’è certezza.

Purtroppo, per il momento non ci sono altri dati sul nuovo OS a disposizione. Geekbench esegue test focalizzati su benchmark e performance del device, hardware misto a software, dunque non riporta informazioni dettagliate sul sistema operativo con cui è equipaggiato il terminale in test. Ad ogni modo, se è vero che Android Q sarà il successore di Pie, è solo questione di tempo prima che fiumi di indiscrezioni, rumor ed immagini inizino ad invadere in Web, stuzzicando l’attenzione degli appassionati.

Fonte: Geekbench