Al Google I/O 2016, la società di Mountain View ha presentato una nuova versione della sua piattaforma wearable, che risulta essere il più grande aggiornamento mai rilasciato: Android Wear 2.0. Android Wear 2.0 apporta miglioramenti alle tre sezioni principali degli smartwatch: watchface, messaggistica e fitness.

Android Wear 2.0
Android Wear 2.0

In primo luogo, le modifiche al modo in cui watchface lavora: ora, ogni watchface può mostrare i dati da qualsiasi applicazione, in modo da poter combinare gli stili con le informazioni necessarie.
Per quanto riguarda la messaggistica, si tratta probabilmente del più profondo cambiamento in Android Wear: ora è possibile digitare sul proprio orologio e disporre del riconoscimento della scrittura. Sarà praticamente possibile scrivere sullo schermo con il dito, mentre il sistema riconoscerà quello che è stato scritto e lo invierà come risposta a un precedente messaggio.
Infine, Google ha recepito i suggerimenti degli utenti che desiderano utilizzare il proprio smartwatch come personal trainer. Android Wear 2.0 includerà infatti il riconoscimento automatico di attività di Google Fit. In pratica, una qualsiasi app di fitness che include il monitoraggio della corsa, sarà avviata automaticamente non appena si inizia a correre, senza che sia necessario attivare manualmente il tracking.