L’utilizzo degli spazi di archiviazione online, quelli cloud, è fondamentale, ma allo stesso tempo potrebbe essere non poco rischioso se l’accesso al contenuto dei nostri archivi fosse nella disponibilità di tutti. Per questo motivo, l’applicazione di Google Drive per iOS è da poco stata aggiornata, introducendo la possibilità di consentire l’accesso all’app solo dopo l’autenticazione tramite Touch ID e Face ID.

Google Drive per iOS più sicuro ora

D’ora in poi, chiunque abbia accesso a un iPhone sbloccato, comunque non avrà modo di aprire e interagire con l’applicazione di Google Drive, se il proprietario dello smartphone avrà deciso di implementare uno step di sicurezza aggiuntivo tramite Face ID o Touch ID. La novità è stata implementata con l’ultimo aggiornamento dell’applicazione per iOS, che è già disponibile sull’Apple App Store anche in Italia. Di seguito, il changelog completo:

  • Schermata sulla privacy è una nuova funzionalità che utilizza Face ID o Touch ID per proteggere i tuoi file sensibili da occhi indiscreti.
  • Correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni

La versione dell’applicazione è la 4.2020.18204. Se siete soliti utilizzare Google Drive sul vostro iPhone, non vi resta che eseguire subito l’aggiornamento e poi abilitare lo sblocco dell’applicazione solo tramite Touch ID oppure Face ID.