Phone X ha Google… Pixel 3a è Google“. Questo lo slogan utilizzato da Google per pubblicizzare i propri smartphone, sottolineando come gli altri telefoni sfruttino i servizi offerti dal colosso di Mountain View, mentre i Pixel 3a siano Google, nativamente. Leggendo “Phone X” il riferimento automatico è all’Apple iPhone X e proprio con questo device, Big G paragona il proprio Google Pixel 3a, paragonando prima la navigazione AR su Pixel 3a con Apple Maps e facendo presagire la disponibilità di Google Maps AR su iOS.

Servizi Google: iPhone VS Pixel 3a

Nuovi annunci pubblicitari sembrano confermare che tutti i servizi chiave di Google saranno sempre disponibili anche su iOS, dall’assistente di Google, alle app Photo, Maps, Assistant, Home, Calendar, Gmail, Foto fino a G Suite. I Google Pixel offrono tuttavia una profonda integrazione d’intelligenza artificiale, software e hardware, nonché un supporto nativo ai servizi Google, dalla sincronizzazione delle foto in background, al tracciamento della timeline di Maps, all’assistente virtuale che può essere invocato con il semplice comando “Ehi Google” e così via.

Quando Google ha annunciato la disponibilità della navigazione su Maps basata sulla Realtà Aumentata sui Pixel 3a è apparso subito chiaro che questa funzionalità fosse già stata testata anche su Google Maps per iOS dato che nel video dimostrativo viene presentato un paragone con l’iPhone. E, vista la popolarità di questa applicazione, ci avrebbe sorpreso, al contrario, se Google l’avesse mantenuta una caratteristica esclusiva del suo sistema operativo Android. Diverso il caso Night Sight, una funzionalità hardware esclusiva dei Google Pixel, anche perché basata su uno stack software integrato che non può essere replicato su un iPhone.

Nonostante la disponibilità dei servizi Google anche sugli iPhone e gli iPad di Apple, Big G ci tiene a sottolineare due differenze: i Pixel 3a “sono” Google, non “hanno” Google e costano anche meno della metà di un iPhone XS. Nella pubblicità del colosso del web si legge infatti:

Phone X “ha Google” per $999 mentre Pixel 3a “è Google” per $399.

Google Pixel 3a

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: 9to5google