La battaglia legale fra Oracle e Google non è ancora finita. Il primo capitolo della questione Java e Android si è chiuso, ma adesso l’azienda di Mountain View cerca vendetta per le informazioni sensibili che gli avvocati di Oracle hanno diffuso nel corso del processo.

Per esempio, il fatto che Google abbia pagato un miliardo di dollari per restare il motore di ricerca predefinito su iOS o che Android sia un business da 31 miliardi di dollari di fatturato sin dalla sua nascita. Al momento non è ancora chiaro quale potrebbe essere la cifra chiesta da Google per i danni che ritiene di aver subito.

Google
Google

Stando a quanto riportato da Ars Technica, Google intende inoltre chiedere a Oracle di rimborsare 3,9 milioni di dollari di spese del tribunale, tra cui 1,8 milioni di dollari per aver assunto un esperto, che Big G ha dovuto pagare.