Google Canvas è l’ultima creazione del colosso di Mountain View: una Web app che permette di dare libero sfogo alla fantasia disegnando con tutti gli strumenti a disposizione. L’applicazione è già online ed è possibile provarla da PC, smartphone e tablet.

Google Canvas: disegnare è più semplice

Canvas è una Web app decisamente intuitiva da utilizzare, adatta anche ai bambini.  Una piattaforma sulla quale approdare per diventare artisti in un attimo. Avrete a disposizione una base di partenza – che può essere un foglio bianco oppure un’immagine personale a scelta da caricare – ed una serie di strumenti per disegnare e colorare (penna, matita, pennarelli, palette dei colori e gomma da cancellare) . Il resto lo farà la vostra fantastia.

google canvas

Una volta finito ci saranno due possibilità: esportare il disegno in un file con estensione PNG oppure ritornare alla Home dell’app. Il sistema salverà automaticamente quanto creato all’interno di un album da disegno virtuale legato chiaramente al vostro account Gmail. Niente di più semplice e pratico: potrete riprendere i vostri disegni in qualsiasi momento, da qualsiasi dispositivo sul quale sarete in grado di loggarvi con la vostra mail.

Google Canvas sembra non avere limiti di sistema operativo (desktop o mobile) e nemmeno di browser Web. Noi l’abbiamo testata su un PC, un Mac ed uno smartphone Android. Quanto ai browser Web, da desktop abbiamo utilizzato Chrome, Firefox e Safari. Solo l’ultimo citato sembra zoppicare un po’ e non permette di utilizzare la piattaforma. Da mobile ci siamo affidati a Chrome e non abbiamo avuto particolari problemi.

L’idea di Big G è buona anche se non è certo originale.Tuttavia, quando si tratta di progetti di questo genere è fondamentale prendere in considerazione anche tutti gli elementi accessori: un qualsiasi tool gratuito per disegnare tramite browser Web potrebbe non essere sicuro e gratuito come quello offerto da Google e non comprendere i salvataggi automatici in Cloud. Inoltre, potreste dovervi registrare su siti Web a voi completamente sconosciuti, tanto vale affidarsi a Big G, che ormai ha già tutti i nostri dati (forse anche troppi!).

Curiosi di provare? Google Canvas è disponibile qui.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: The Verge