Google Assistant è utile in tanti, tantissimi modi. Un compagno per gestire gli impegni quotidiani, ma anche un valido alleato per controllare un impianto di smart home. Da sempre è possibile chiedere all’assistente di tradurre per noi delle frasi in lingua straniera, ma la nuova funzionalità vi permetterà di avere sempre a disposizione un interprete, che tradurrà in tempo reale le vostre conversazioni.

Google Assistant come interprete personale

La funzionalità è disponibile in ben 26 lingue ed è già in rollout anche sugli smart speaker italiani, già perché per il momento purtroppo non sembra funzionare da smartphone: sono compatibili solo gli speaker ed i display smart. Se avete un assistente di Big G a casa, potete provare subito. Per farlo vi basterà dire una frase del tipo “Hey Google, interprete in Inglese (o una delle lingue che preferite)” e si attiverà la modalità.

Potrete parlare nella vostra lingua e ricevere risposte in lingua straniera, l’assistente tradurrà di conseguenza. Una volta finito, in teoria basterà dire “Hey Google, stop interpete” tuttavia, abbiamo riscontrato qualche problema durante i test e l’unico modo per far smettere l’assistente di fare da interprete era dire la frase magica nella lingua per la quale avevamo richiesto la traduzione!

Crediamo sia solo un problem iniziale, la feature ha appena iniziato ad essere rilasciata e ci vorrà un po’ perché si assesti: a proposito, potrebbe darsi che sul vostro dispositivo non funzioni ancora perché probabilmente deve ancora arrivare. L’aggiornamento è lato server, dunque non potrete fare nulla per anticipare i tempi, siamo sicuri che nel giro di poche ore il rollout sarà completato.

Utilizzare Google Assistant come interprete ha del potenziale molto interessante e probabilmente gli permetterà di trovare posto anche in molte attività aperte al pubblico (come uffici o negozi) in cui le barriere linguistiche continuano ad essere un problema.

Fonte: Engadget