Sono numerosi gli utenti che hanno chiesto agli sviluppatori di Android d’implementare una funzione per lo scrolling degli screenshot, che consente di far scorrere la schermata da catturare, nel caso sia troppo lunga per entrare in un unico scatto. Ma, a quanto pare, difficilmente Google accontenterà le richieste nel prossimo futuro.

Screenshot scorrevoli

Si tratta di una funzione utile quando si vuole catturare una schermata piuttosto lunga, che non entra in un solo scatto. In questo caso solitamente si rende necessario effettuare più di uno screenshot, con la conseguenza di trovarsi poi una serie di file da mettere insieme come una sorta di puzzle. L’inconveniente di questa opzione è legato anche al fatto che, qualora i file vengano inviati per condividerli con qualcuno, spesso questi arrivano in ordine sparso e mischiati tra loro, rendendoli di difficile interpretazione.

Per ovviare al problema, diversi produttori come Samsung, Xiaomi e HTC hanno implementato la funzione per gli screenshot scorrevoli, o “long shot“, nella loro interfaccia utente. Molti però auspicavano al supporto nativo di questa feature nel sistema operativo di Google. Big G, tuttavia, non sembra per ora intenzionato a lavorare su questo fronte e nelle pagine dedicate allo sviluppo di Android, un ingegnere di Google avrebbe segnato questo task come “Non risolvibile (non fattibile)”, spiegando:

Ancora una volta, grazie per aver inviato la richiesta di funzionalità. Dopo un follow up con i nostri team di prodotto e di progettazione, la richiesta di questa funzionalità non può essere presa in considerazione in questo momento.

Dunque, la funzione non sarà sicuramente disponibile per Android Q, ma non è escluso che Google in futuro non decida di supportare in modo nativo gli screenshot a scorrimento in una prossima versione di Android. Per ora, però, chi desideri utilizzare questa funzionalità deve continuare a rivolgersi ad app di terze parti.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Google Issue Tracker