Alcuni operatori di telefonia mobile e provider di contenuti europei hanno annunciato oggi un accordo per la realizzazione di un codice che consenta un accesso più sicuro alle informazioni sui cellulari da parte dei più giovani.
Ovunque, infatti, si è assistito ad una crescita di fatti violenti, pedofilia e bullismo che hanno avuto come protagonisti i giovanissimi ed i telefonini.
Tra le linee guida proposte dagli operatori (tra cui figurano Telecom Italia, Vodafone, Hutchison 3G Europe, Telefonica e Deutsche Telekom, Boygues Telecom e SFR), nuovi meccanismi di accesso, classificazione dei contenuti commerciali, lotta ai contenuti illegali in rete e una maggiore sensibilizzazione ed educazione ai giovani e alle famiglie.