Gionee
, phone-maker asiatico emergente, lancia ufficialmente sul mercato cinese i nuovi phablet di fascia medio-alta M6 e M6 Plus. Entrambi i telefoni sono alloggiati in uno chassis di metallo, si basano sulla piattaforma hardware octa-core MediaTek Helio P10 e implementano un chip dedicato progettato per la sicurezza e per preservare i dati-utente da tentativi di effrazione provenienti dall’esterno. 

Gionee M6 e M6 Plus
Gionee M6 e M6 Plus


M6
è equipaggiato con uno schermo AMOLED Full-HD da 5,5 pollici e vanta 4GB di memoria RAM abbinati, a seconda delle versioni, a 64GB/128GB di spazio interno per app e dati, espandibili di ulteriori 128GB tramite schede MicroSD. La dotazione include anche due fotocamere, una principale da 13 megapixel e una frontale da 8 megapixel.

 

Ad alimentare il tutto una batteria da 5.000mAh completa di caricatore 9V/2A. A bordo il sistema operativo Amigo 3.5 OS, basato su Google Android 6.0 Marshmallow. M6 costa 2.699 yuan (64GB) e 2.899 yuan (128GB), al cambio odierno rispettivamente 365 euro e 395 euro.

Il modello M6 Plus, invece, offre uno schermo da 6 pollici, sempre Full-HD e di tipo AMOLED, a cui si aggiungono una fotocamera posteriore da 16MP con flash a doppio led. Sotto la scocca 4GB di memoria RAM e 64GB/128GB di storage nativo. La batteria è da 6.020mAh, corredata da un caricatore da 12V/2A. Prezzi: 2.999 yuan (64GB) e 3.199 yuan), al cambio 408 e 435 euro. 

Quotazioni e disponibiltà per il mercato europeo al momento sconosciute. Vi terremo informati.