Tra i tanti problemi che Samsung deve affrontare in questo periodo c’è anche il pericolo class action da parte dei clienti statunitensi in possesso di Galaxy Note 7 difettosi. Uno studio americano ha chiesto alla società sudcoreana il rimborso dei costi per servizi telefonici non goduti dai propri dipendenti, rimasti per troppe settimane senza telefonino sostitutivo dopo aver spedito i loro terminali in regime di "recall".

Le istruzioni per inviare il Galaxy Note 7
Le istruzioni per usare il box ignifugo del Note 7

Ma questo non è niente di fronte allo spauracchio di una class action: è stata infatti presentata una querela in New Jersey da tre utenti che avevano acquistato il telefonino sfortunato, che potrebbe potenzialmente trasformarsi in un'azione congiunta tra consumatori. La denuncia potrebbe fare scattare la class action intercettando l'insoddisfazione nazionale e innescando l'insoddisfazione di Stati sul piede di guerra come Nevada, Pennsylvania e California.

La denuncia nel New Jersey è stata depositata il 16 ottobre: i tre utenti accusano Samsung di averli lasciati senza telefonino sostitutivo per settimane. Queste persone hanno continuato a sostenere spese legate ai piani mensili contratti pur senza aver alcun dispositivo in mano.