Una buona notizia per i fan di Samsung ansiosi di mettere le mani sull’ultimo smartphone di punta, il Galaxy Note 7, almeno sulla versione priva di problemi. Il produttore sudcoreano ha infatti appena confermato che il primo ottobre le vendite riprenderanno in Corea. Da allora, Samsung spera di essere in grado di sostituire oltre l'80% dei device difettosi attraverso il programma di sostituzione. Oltre a mettere le vendite del Galaxy Note 7 in stand-by quasi un mese fa, Samsung ha anche smesso di trasmettere spot televisivi finché le sostituzioni saranno terminate con successo.

Galaxy Note 7 (front)
Galaxy Note 7 (front)

A parte la Corea, Samsung dovrebbe riprendere le vendite in Europa a partire dalla fine di ottobre. Inoltre, i clienti che acquistano il nuovo, sicuro Galaxy Note 7 nel mese di ottobre potranno beneficiare di uno sconto del 50% su qualsiasi riparazione del display. Secondo Samsung, circa 2,5 milioni di Galaxy Note 7 sono già stati richiamati. Gli europei sono un po' indietro, ma la buona notizia è che la maggior parte dei clienti che hanno acquistato il device rimarranno fedeli al marchio, nonostante i grossi problemi avuti finora.