Samsung Electronics ha detto che, da quando ha avviato la campagna di ritiro, ha avuto esattamente 26 falsi rapporti di clienti che si lamentavano dei propri Galaxy Note 7. Tra questi, nove casi negli Stati Uniti, tre in Corea del Sud, due in Francia e uno in altri Paesi. Samsung ha effettuato tutte le verifiche sui casi in questione, ovviamente, e ha riferito che non c’era alcuna anomalia riscontrata con il dispositivo in 12 dei casi. In sette casi, i clienti che si sono lamentati non hanno lasciato un contatto raggiungibile e altri sette casi ancora riguardavano consumatori che hanno poi annullato la loro richiesta.

Samsung Galaxy Note 7
Samsung Galaxy Note 7

Alcuni clienti ancora hanno invece cercato di falsificare la loro richiesta, senza peraltro essere in grado di dimostrare nulla, per poter avere in cambio un dispositivo nuovo di zecca. La società, comunque, sta già mandando i nuovi Galaxy Note 7 ai vari mercati internazionali, dotati di segni sulla confezione come i quadrati neri e gli adesivi che mostrano la lettera "S", insieme a un indicatore di batteria di colore verde sui loro schermi. Le vendite regolari del device riprenderanno invece dal 28 settembre.