Sarà noto soltanto fra due settimane il
parere dell'Authorty per le comunicazioni riguardo la questione degli operatori
UMTS virtuali, cioè di quei gestori che affittano reti ed infrastrutture
da altri operatori per operare sul territorio. Enzo Cheli, presidente dell'Authority,
non si è sbilanciato riguardo l'orientamento dell'organismo, in attesa
che l'Antitrust esprima le propre valutazioni.

‘Su questo tema – ha spiegato Cheli – l'Authority
ha un suo orientamento ma per ora non posso fornire anticipazioni. Prenderemo
la decisione finale dopo aver ricevuto il parere già richiesto da parte
dell'Antitrust'. Cheli ha poi aggiunto che si augura di poter ricevere risposta
dall'Antitrust ‘nel giro di 15 giorni, considerato il rilievo della materia'.