Imperversano da alcuni giorni nel Forum di Telefonino.net, prima comunità italiana sulla telefonia mobile, le critiche a Tim per la decisione di apportare alcune modifiche alle condizioni contrattuali del profilo Autoricarica 190, sia prepagato che abbonamento, che di fatto introducono forti limitazioni alle possibilità di ricevere credito telefonico in omaggio a fronte di SMS e chiamate ricevute, peculiarità distintiva di questo profilo.

Secondo quanto reso noto dal gestore attraverso il proprio sito web, dal 26 aprile 2004 i clienti prepagati con Autoricarica 190 non si autoricaricheranno più a seguito della ricezione di un SMS inviato da una linea Tim che utilizza il bonus ricevuto in base al profilo tariffario, SMS gratuiti, SMS bonus, SMS che derivano dall’attivazione di un’offerta promozionale. A partire dal 5 luglio, inoltre, i minuti di traffico nazionale ricevuti da linee Tim che utilizzano bonus, minuti gratuiti ed offerte promozionali, non concorreranno al raggiungimento della soglia prevista per l’accredito del bonus. Per quanto riguarda i clienti con abbonamento Autoricarica 190, le variazioni entreranno in vigore a partire dal 5 luglio sia per gli SMS che per i minuti ricevuti.